Prima Pagina

 

ITALIA ISOLATA SULL’ACCOGLIENZA

L’Italia isolata sull’accoglienza. Paesi europei, anche con leader di sinistra, hanno deciso di chiudere i propri confini e impedire l’ingresso ai migranti. L’Italia per volontà della sinistra, divenuta vaticanista, lascia i porti aperti, può venire chiunque. Ogni giorno approdano sulle coste siculo-calabro-pugliesi una moltitudine di afro-asiatici.
Molti provengono da paesi non in guerra come Tunisia, Marocco, Egitto, Nigeria. Addirittura si presentano senza alcun documento d’identità e vengono accolti lo stesso.

[Il TESTO COMPLETO di questa sezione, di cui si riporta solo una sintesi, è pubblicato nel Notiziario Settimanale inviato in abbonamento]


 

Economia e Politica


La Tv di Cairo molto schierata
Molti si chiedono perchè la Tv di Cairo mantiene questa offensiva contro Lega e Fdi? Effettivamente i conduttori di trasmissioni politiche sono esasperatamente di sinistra e non rispettano l’avversario.

In Italia si verifica di tutto
Ma in Italia vi è ancora uno Stato? Come sia possibile che un egiziano clandestino occupi abusivamente un appartamento minacciando il proprietario, viene preso dai carabinieri e rilasciato dopo due ore e ritorna ad occupare l’appartamento minacciando anche i vicini.
[..] Possibile che il Parlamento non si occupi di queste vicende? Stanno entrando nel nostro Paese anche delinquenti, malati di mente, cocainomani, spacciatori. Porte spalancate a tutti, cosa ripugnante.
Bisogna ricostituire lo Stato: necessaria la riforma della magistratura e che vi sia un Ministro dell’interno che riesca a mettere ordine. I clandestini vanno mandati via, accompagnati ai loro paesi.


Letta e Salvini -Meloni
Per il Pd  Salvini e Meloni sono un problema. Ed ecco i  giornaloni e le Tv dell’alta finanza escogitare di tutto per demolire Lega e Fdi.

Si vota ed appare il fantasma del “fascismo”
Adesso hanno stufato con questo “fascismo” ad  ogni tornata elettorale. Il loro cervello si sarà fermato al 1945. Hanno un acredine verso l’avversario politico. Sprigionano odio. Un giornalista dovrebbe essere pacato, invece alcuni si atteggiano a estremisti violenti con il loro  linguaggio.

Calenda sostiene Gualtieri
Ed ecco Calenda che, dopo avere raccolto voti di destra, si schiera apertamente per Gualtieri.

Si vota e si attaccano Salvini e Meloni
Frattanto i giornaloni e le Tv dell’alta finanza continuano ad attaccare Salvini e la Meloni.
L’ambizioso Conte, visto il disastro elettorale, si avvicina sempre di più al Pd, forse sperando che gli possa essere concesso un seggio parlamentare alle prossime elezioni.
In questo quadro desolante i partiti di centro-.destra debbono presentarsi uniti e solidali.


Conte ha deluso
Conte ha  deluso i pentagrillini per il risultato catastrofico delle elezioni comunali. Praticamente il M5s non esiste più. Ma i 5 stelle pagano l’errore di avere portato al Governo quel Pd che avevano lottato e di essersi inseriti nel “Sistema” che volevano abbattere.

I 5stelle hanno perso gli elettori ma affollano il  Parlamento
I 5stelle non hanno più il sostegno degli italiani, però continuano ad avere la maggioranza dei parlamentari e quindi decidere sui destini del Paese. Ecco perché era necessario lo scioglimento delle Camere e la indizione di nuove elezioni.

Disertano le urne
Quando vota solo la metà degli elettori è una sconfitta per tutti gli schieramenti politici, anche per gli eletti. Un Sindaco eletto in questo modo, non è vincente poiché in pratica ha il sostegno di un elettore su quattro.

Hanno perso tutti
Hanno perso tutti: Infatti nessuno può reclamare vittoria, quando più del 50 per cento degli elettori non è andato alle urne. Chi è stato eletto può contare solo uno su quattro dei cittadini del luogo.

Conte spera sul seggio libero di Gualtieri
Conte si autodefinisce di sinistra sperando sull’aiuto del Pd per essere eletto alla Camera. Spera che Gualtieri diventi sindaco e si dimetta da deputato e quindi si candida lui.

Bloccare la fuga dei pensionati
Bisogna bloccare la fuga  dei pensionati verso i paesi con bassa fiscalità. Necessario dimezzare l’IRPEF per i redditi sotto i 50mila euro lordi l’anno. Poi vietare che Regione e Comune inseriscano tutti i mesi un loro prelievo con una aggiunta IRPEF.

Famiglie disperata per bollette luce e gas
Le famiglie italiane sono disperate non possono pagare queste elevatissime bollette della luce  e del gas.
Eliminare le voci che triplicano l’importo e che siano: “oneri di sistema”, “trasporto luce e gas”, “tenuta contatore”.

[Il TESTO COMPLETO di questa sezione, di cui si riporta solo una sintesi, è pubblicato nel Notiziario Settimanale inviato in abbonamento]